SCLEROSI MULTIPLA E LAVORO: DATI PRELIMINARI