A proposito di Bibbiano e casi simili ovvero alcune rifessioni critiche all’indomani del clamore mediatico