Fame e povertà: un binomio imperfetto