Il contributo focalizza l'attenzione sui bisogni e i diritti delle detenute nel microcosmo carcerario. Particolare attenzione è dedicate alle novità introdotte con la riforma dell'ordinamento penitenziario introdotta con il d.lgs. 2 ottobre 2018, n. 123, che ha previsto: il diritto all'assistenza sanitaria specializzata; l'assegnazione razionale delle detenute; il diritto all'istruzione e alla formazione professionale; il diritto alla rappresentanza. Muovendo dalle Regole penitenziarie europee e dalle Regole di Bangkok si evidenziano le prinipali criticità delle innovazioni normative che si traducono in bisogni e diritti negati alle detenute.

Bisogni e diritti delle donne detenute

Marilena Colamussi
2020

Abstract

Il contributo focalizza l'attenzione sui bisogni e i diritti delle detenute nel microcosmo carcerario. Particolare attenzione è dedicate alle novità introdotte con la riforma dell'ordinamento penitenziario introdotta con il d.lgs. 2 ottobre 2018, n. 123, che ha previsto: il diritto all'assistenza sanitaria specializzata; l'assegnazione razionale delle detenute; il diritto all'istruzione e alla formazione professionale; il diritto alla rappresentanza. Muovendo dalle Regole penitenziarie europee e dalle Regole di Bangkok si evidenziano le prinipali criticità delle innovazioni normative che si traducono in bisogni e diritti negati alle detenute.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Bisogni e diritti delle donne detenute.pdf

non disponibili

Tipologia: Documento in Versione Editoriale
Licenza: NON PUBBLICO - Accesso privato/ristretto
Dimensione 3.27 MB
Formato Adobe PDF
3.27 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11586/261113
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact