Sullo fondo di una riflessione storiografica e di nuove prospettive di ricerca sull'infanzia abbandonata nel passato, il saggio analizza le politiche assistenziali rivolte agi esposti a Taranto nel corso del XVII secolo. Si ricostruisce la storia del Monte di Pietà attraverso le Regole del 1614 e, sulla base dei registri parrocchiali di battesimo del primo Seicento si esaminano la dimensione del fenomeno e le caratteristiche demografiche dei bambini abbandonati.

"Et sempre s'haveranno da chiamare figliole, et allievi del Sacro Monte della Pietà". L'assistenza all'infanzia abbandonata a Taranto nel primo Seicento

Angela Carbone
2019

Abstract

Sullo fondo di una riflessione storiografica e di nuove prospettive di ricerca sull'infanzia abbandonata nel passato, il saggio analizza le politiche assistenziali rivolte agi esposti a Taranto nel corso del XVII secolo. Si ricostruisce la storia del Monte di Pietà attraverso le Regole del 1614 e, sulla base dei registri parrocchiali di battesimo del primo Seicento si esaminano la dimensione del fenomeno e le caratteristiche demografiche dei bambini abbandonati.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Saggio Bonanno Carbone.pdf

non disponibili

Tipologia: Documento in Versione Editoriale
Licenza: NON PUBBLICO - Accesso privato/ristretto
Dimensione 207.51 kB
Formato Adobe PDF
207.51 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11586/258809
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact