Questo paper fornisce una panoramica della recente esperienza italiana di valutazione dei fabbisogni standard cmunali (6702 enti delle regioni a statuto ordinario). La prima parte del lavoro è focalizzata sull'analisi delle principali scelte tecniche relative alle metodologie impiegate nella stima. La seconda parte è focalizzata sugli elementi innovativti introdotti nei modelli con l'obiettivo di rendere l'informazione raccolta per la valutazione dei fabbisogni standard uno strumento volto a monitorare e stimolare maggiore efficienza nell'erogazione dei servizi locali.

This paper provides an overview of the recent Italian experience in the evaluation of the standard expenditure needs of municipalities (6702 elected local authorities of regions with ordinary statutes). The first part of the paper is focused on the analysis of the main technical choices regarding the methodologies employed in the evaluation of standard expenditure needs. The second part is focused on the description of the main activities implemented with the goal of making the information gathered to evaluate standard expenditure needs a valuable source of information for monitoring and improving the performance of local authorities.

I fabbisogni standard dei comuni e delle province: un nuovo patrimonio informativo per stimolare maggiore efficienza e responsabilità nei governi locali

Porcelli F
;
2015

Abstract

This paper provides an overview of the recent Italian experience in the evaluation of the standard expenditure needs of municipalities (6702 elected local authorities of regions with ordinary statutes). The first part of the paper is focused on the analysis of the main technical choices regarding the methodologies employed in the evaluation of standard expenditure needs. The second part is focused on the description of the main activities implemented with the goal of making the information gathered to evaluate standard expenditure needs a valuable source of information for monitoring and improving the performance of local authorities.
Questo paper fornisce una panoramica della recente esperienza italiana di valutazione dei fabbisogni standard cmunali (6702 enti delle regioni a statuto ordinario). La prima parte del lavoro è focalizzata sull'analisi delle principali scelte tecniche relative alle metodologie impiegate nella stima. La seconda parte è focalizzata sugli elementi innovativti introdotti nei modelli con l'obiettivo di rendere l'informazione raccolta per la valutazione dei fabbisogni standard uno strumento volto a monitorare e stimolare maggiore efficienza nell'erogazione dei servizi locali.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
5_Brunello_Porcelli_Stradiotto_2015.pdf

non disponibili

Tipologia: Documento in Versione Editoriale
Licenza: NON PUBBLICO - Accesso privato/ristretto
Dimensione 238.19 kB
Formato Adobe PDF
238.19 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11586/258784
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact