L’Apulia è stata negli ultimi decenni oggetto d’indagini di archeologia globale dei paesaggi che hanno consentito di acquisire conoscenze approfondite sulle forme dell’insediamento urbano e rurale, sulle produzioni e sull’organizzazione socio-economica, con particolare riferimento alla Tarda Antichità e all’Alto Medioevo. In tale contesto si inserisce l’analisi del fenomeno della cristianizzazione delle città e delle campagne e del ruolo svolto dai vescovi. Si analizzano in particolare i casi di due diocesi, una urbana l’altra rurale: Canusium, la più importante diocesi della Puglia, con la figura del vescovo Sabino, promotore di numerose costruzioni sacre e anche di varie attività produttive, esempio emblematico del ‘vescovo manager’; San Giusto, identificata con la sede della diocesi del saltus Carminianensis, sorto in una grande proprietà imperiale.

Città e campagna, strutture insediative e strutture ecclesiastiche dell’Italia meridionale: il caso dell’Apulia

G. Volpe
2014

Abstract

L’Apulia è stata negli ultimi decenni oggetto d’indagini di archeologia globale dei paesaggi che hanno consentito di acquisire conoscenze approfondite sulle forme dell’insediamento urbano e rurale, sulle produzioni e sull’organizzazione socio-economica, con particolare riferimento alla Tarda Antichità e all’Alto Medioevo. In tale contesto si inserisce l’analisi del fenomeno della cristianizzazione delle città e delle campagne e del ruolo svolto dai vescovi. Si analizzano in particolare i casi di due diocesi, una urbana l’altra rurale: Canusium, la più importante diocesi della Puglia, con la figura del vescovo Sabino, promotore di numerose costruzioni sacre e anche di varie attività produttive, esempio emblematico del ‘vescovo manager’; San Giusto, identificata con la sede della diocesi del saltus Carminianensis, sorto in una grande proprietà imperiale.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11586/257960
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact