L’Unione si è dotata di un pacchetto di strumenti in materia di confisca e sequestro abbastanza coerente e completo sotto gli aspetti sostanziali e procedurali. Il legislatore nazionale ed italiano, in particolare, è chiamato a recepire i contenuti sostanziali e procedurali della normativa detta. Invero, la fase discendente dei diversi atti UE de quibus ha deluso non poco sia per i tempi lunghi (apparentemente non giustificabili) impiegati per la trasposizione sia per le modalità sostanziali seguite dai singoli ordinamenti

Il recepimento italiano degli atti UE in materia di sequestro e confisca

PESCE C
2016

Abstract

L’Unione si è dotata di un pacchetto di strumenti in materia di confisca e sequestro abbastanza coerente e completo sotto gli aspetti sostanziali e procedurali. Il legislatore nazionale ed italiano, in particolare, è chiamato a recepire i contenuti sostanziali e procedurali della normativa detta. Invero, la fase discendente dei diversi atti UE de quibus ha deluso non poco sia per i tempi lunghi (apparentemente non giustificabili) impiegati per la trasposizione sia per le modalità sostanziali seguite dai singoli ordinamenti
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
IL RECEPIMENTO ITALIANO DEGLI ATTI UE IN MATERIA DI SEQUESTRO ....pdf

non disponibili

Tipologia: Documento in Versione Editoriale
Licenza: NON PUBBLICO - Accesso privato/ristretto
Dimensione 149.37 kB
Formato Adobe PDF
149.37 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11586/256763
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact