Il contributo intende mostrare l'attualità di una riflessione sulla Trinità che vada anche oltre i confini della teologia dogmatica per evidenziarne la radice etico-politica,come invito a pensare la differenza, pur nella relazione. In quest'ottica si affronteranno i luoghi più significativi della riflessione trinitaria di Vitiello. Si insisterà sul concetto di possibile come via "altra" rispetto alla chiusura circolare della trattazione hegeliana, per evitare di necessitare la kenosi alla salvezza e di "sminuire" la serietà tragica della Croce. La kenosi del Cristo sarà letta come momento di radicale e simultanea possibilità di abbandono e salvezza, oltre la visione agapica tradizionale. I risvolti etici del discorso riguarderanno lo "stare accanto" come testimonia di una possibile coesistenza inquieta tra alterità. Da qui l'ultimo passaggio attraverso le recenti riflessioni politiche di Vitiello e lo sforzo di pensare, con una logica "kenotica", la crisi e l'avvenire d'Europa, come spazio aperto, da sempre differenziale e votato all'ospitalità.

Deus Trinitas: possibilità d'Europa. Una rilettura dell'itinerario teologico di Vincenzo Vitiello

Bianchini, Guido
2019

Abstract

Il contributo intende mostrare l'attualità di una riflessione sulla Trinità che vada anche oltre i confini della teologia dogmatica per evidenziarne la radice etico-politica,come invito a pensare la differenza, pur nella relazione. In quest'ottica si affronteranno i luoghi più significativi della riflessione trinitaria di Vitiello. Si insisterà sul concetto di possibile come via "altra" rispetto alla chiusura circolare della trattazione hegeliana, per evitare di necessitare la kenosi alla salvezza e di "sminuire" la serietà tragica della Croce. La kenosi del Cristo sarà letta come momento di radicale e simultanea possibilità di abbandono e salvezza, oltre la visione agapica tradizionale. I risvolti etici del discorso riguarderanno lo "stare accanto" come testimonia di una possibile coesistenza inquieta tra alterità. Da qui l'ultimo passaggio attraverso le recenti riflessioni politiche di Vitiello e lo sforzo di pensare, con una logica "kenotica", la crisi e l'avvenire d'Europa, come spazio aperto, da sempre differenziale e votato all'ospitalità.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11586/256721
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact