L’apertura della relazione educativa come cura dell’umano e ripensare l’educazione in chiave valoriale come dono sono due direttrici che consentono al processo educativo di mettere l’essere umano in condizioni di compiersi e di attuarsi liberamente nella più feconda espressione delle sue potenzialità e nella più ricca pienezza della sua umanità. Nella reciprocità della relazione educativa, infatti, l’uomo vince il solipsismo e l’egoismo, che tenderebbero a fagocitarlo, e partecipa, con responsabilità etica, al comune lavoro di realizzazione della sua umanità.

Ripensare l'educazione come dono

Indellicato,Rosa
2018

Abstract

L’apertura della relazione educativa come cura dell’umano e ripensare l’educazione in chiave valoriale come dono sono due direttrici che consentono al processo educativo di mettere l’essere umano in condizioni di compiersi e di attuarsi liberamente nella più feconda espressione delle sue potenzialità e nella più ricca pienezza della sua umanità. Nella reciprocità della relazione educativa, infatti, l’uomo vince il solipsismo e l’egoismo, che tenderebbero a fagocitarlo, e partecipa, con responsabilità etica, al comune lavoro di realizzazione della sua umanità.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11586/256316
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact