Il pensiero giuridico romano nel laboratorio della modernità