Aiuti di Stato alle “società in house”: fino a che punto i mercati locali sfuggono alle regole di concorrenza?