Il contributo analizza la lingua del "Visconte dimezzato" di Italo Calvino, mettendo in rilievo le diverse componenti che caratterizzano la lingua narrativa dell'autore in questo breve romanzo: le evocazioni epico-cavalleresche tratte dall'Orlando Furioso dell'Ariosto, lo stile favolistico e gli stilemi letterari tipici degli anni Cinquanta, accanto a un viaggio nell'onomaturgia fantastica di Calvino.

C'era una guerra contro i turchi... La lingua del "Visconte dimezzato" tra evocazioni epico-cavalleresche ed elementi dialettal-colloquial-popolari

M. Carosella
In corso di stampa

Abstract

Il contributo analizza la lingua del "Visconte dimezzato" di Italo Calvino, mettendo in rilievo le diverse componenti che caratterizzano la lingua narrativa dell'autore in questo breve romanzo: le evocazioni epico-cavalleresche tratte dall'Orlando Furioso dell'Ariosto, lo stile favolistico e gli stilemi letterari tipici degli anni Cinquanta, accanto a un viaggio nell'onomaturgia fantastica di Calvino.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11586/255267
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact