La sospensione del processo con messa alla prova è una modalità alternativa di definizione del processo penale che nasce nel nostro ordinamento a seguito dell’entrata in vigore del D.P.R. n. 448/88 e che con la Legge n. 67/2014 è stata estesa anche ai maggiorenni. A tre anni dall'entrata in vigore della legge viene tracciato un primo bilancio che, tra nuovi ruoli attribuiti alle parti coinvolte, criticità e vuoti normativi, analizza l'impatto socio-giuridico, soffermandosi su alcune questioni fra le più dibattute e problematiche e sugli ultimi, più recenti, apporti giurisprudenziali formulati dalla Corte. Costituzionale.

La sospensione del procedimento con messa alla prova: profili costituzionali

F. Perchinunno
2017

Abstract

La sospensione del processo con messa alla prova è una modalità alternativa di definizione del processo penale che nasce nel nostro ordinamento a seguito dell’entrata in vigore del D.P.R. n. 448/88 e che con la Legge n. 67/2014 è stata estesa anche ai maggiorenni. A tre anni dall'entrata in vigore della legge viene tracciato un primo bilancio che, tra nuovi ruoli attribuiti alle parti coinvolte, criticità e vuoti normativi, analizza l'impatto socio-giuridico, soffermandosi su alcune questioni fra le più dibattute e problematiche e sugli ultimi, più recenti, apporti giurisprudenziali formulati dalla Corte. Costituzionale.
978-88-9095-699-7
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11586/252643
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact