Nell'ambito di un nuovo e aggiornato studio su tutte le città documentate in Puglia in età romana, il capitolo approfondisce in maniera sistematica la vicenda di Lupiae, municipium dopo la guerra sociale e colonia nel II secolo, al tempo di Antonino Pio o al più all'inizio del principato di Marco Aurelio. In particolare si propone una messa a sistema che su Lecce mancava da diversi anni e che legge rinvenimenti a lungo studiati insieme con evidenze di recente acquisizione, nel tentativo di delineare i tratti ricostruibili del tessuto urbano. Tra gli aspetti più significativi spicca la riorganizzazione urbana della prima età imperiale, che è pienamente coerente con gli altri municipi della regione e che mostra uno stretto legame tra la classe dirigente locale e la casa giulio-claudia, con particolare riferimento ad Augusto. Della città si delineano il profilo storico e il disegno urbano anche con attenzione alla viabilità interna e si analizzano i diversi spazi funzionali, da quello pubblico con un approfondimento su ciascuno dei complessi monumentali noti a quello privato, alle aree manifatturiere, alle necropoli, oltre alla viabilità esterna. In chiusura, del territorio si individuano i caratteri più utili a tratteggiare, pur nelle linee essenziali, le dinamiche di interazione con la città.

Lupiae

Gianluca Mastrocinque
2019

Abstract

Nell'ambito di un nuovo e aggiornato studio su tutte le città documentate in Puglia in età romana, il capitolo approfondisce in maniera sistematica la vicenda di Lupiae, municipium dopo la guerra sociale e colonia nel II secolo, al tempo di Antonino Pio o al più all'inizio del principato di Marco Aurelio. In particolare si propone una messa a sistema che su Lecce mancava da diversi anni e che legge rinvenimenti a lungo studiati insieme con evidenze di recente acquisizione, nel tentativo di delineare i tratti ricostruibili del tessuto urbano. Tra gli aspetti più significativi spicca la riorganizzazione urbana della prima età imperiale, che è pienamente coerente con gli altri municipi della regione e che mostra uno stretto legame tra la classe dirigente locale e la casa giulio-claudia, con particolare riferimento ad Augusto. Della città si delineano il profilo storico e il disegno urbano anche con attenzione alla viabilità interna e si analizzano i diversi spazi funzionali, da quello pubblico con un approfondimento su ciascuno dei complessi monumentali noti a quello privato, alle aree manifatturiere, alle necropoli, oltre alla viabilità esterna. In chiusura, del territorio si individuano i caratteri più utili a tratteggiare, pur nelle linee essenziali, le dinamiche di interazione con la città.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
2019-Paesaggi urbani-Mastrocinque-Lupiae.pdf

non disponibili

Descrizione: Paesaggi urbani Puglia romana-Mastrocinque-Lupiae
Tipologia: Documento in Post-print
Licenza: NON PUBBLICO - Accesso privato/ristretto
Dimensione 5 MB
Formato Adobe PDF
5 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11586/251192
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact