Audre Lorde e Carla Lonzi in questo saggio, insieme a segmenti fondamentali del fem-minismo storico, sono assunte come due possibili anticipatrici dell’intersezionalità. Entram-be, infatti, colgono tutti i tratti della società maschilista e patriarcale nelle logiche sovrappo-ste dell’esclusione, la prima attraverso la teoria e la militanza nelle file del femminismo nero e del lesbofemminismo e assumendo come categoria sovversiva quella di “potere erotico”, la seconda tramite una puntuale decostruzione delle forme incistate del potere tradizionale.

Note filosofiche su Audre Lorde, Carla Lonzi e altre ribelli: alle origini del femminismo intersezionale

Francesca Recchia Luciani
2018

Abstract

Audre Lorde e Carla Lonzi in questo saggio, insieme a segmenti fondamentali del fem-minismo storico, sono assunte come due possibili anticipatrici dell’intersezionalità. Entram-be, infatti, colgono tutti i tratti della società maschilista e patriarcale nelle logiche sovrappo-ste dell’esclusione, la prima attraverso la teoria e la militanza nelle file del femminismo nero e del lesbofemminismo e assumendo come categoria sovversiva quella di “potere erotico”, la seconda tramite una puntuale decostruzione delle forme incistate del potere tradizionale.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Lorde_Lonzi_intersezionalita.pdf

accesso aperto

Tipologia: Documento in Post-print
Licenza: Creative commons
Dimensione 176.65 kB
Formato Adobe PDF
176.65 kB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11586/250754
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact