Il lavoro come “valore supremo” ed esperienza di autenticazione del sé. La proposta pedagogica di S. Weil