I film dei fratelli Vanzina sembrano rappresentare prima e meglio di quelli di altri autori l’emergenza nel nostro Paese di nuove corporeità tardo-moderne in cui confluiscono istanze sociali, politiche, identitarie proprie degli anni Ottanta. In questo contributo ci concentreremo su due delle principali tipologie corporee che emergono nelle commedie realizzate dai Vanzina nel corso del decennio, entrambe emblematiche di quel radicale processo di “riforma” (l’espressione è di Sandro Bellassai) in cui incorre la sessualità maschile alla svolta degli anni Ottanta.

O di Ottanta

Zecca, Federico
2018

Abstract

I film dei fratelli Vanzina sembrano rappresentare prima e meglio di quelli di altri autori l’emergenza nel nostro Paese di nuove corporeità tardo-moderne in cui confluiscono istanze sociali, politiche, identitarie proprie degli anni Ottanta. In questo contributo ci concentreremo su due delle principali tipologie corporee che emergono nelle commedie realizzate dai Vanzina nel corso del decennio, entrambe emblematiche di quel radicale processo di “riforma” (l’espressione è di Sandro Bellassai) in cui incorre la sessualità maschile alla svolta degli anni Ottanta.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Ottanta.pdf

non disponibili

Tipologia: Documento in Pre-print
Licenza: NON PUBBLICO - Accesso privato/ristretto
Dimensione 3.84 MB
Formato Adobe PDF
3.84 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11586/245483
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact