La Corte dichiara incostituzionale il divieto di cuocere cibi per i detenuti sottoposti al regime del "carcere duro": la conclusione persuade, ma la motivazione non convince.