A red-figure hydria from Capua (Badisches Landesmuseum of Karlsruhe, B 2400) depicts the farewell scene between a young man and a woman and a ship’s stern. The representation of naval elements culminates in the stylis, a typical ornamental pole of ancient sterns, upon which a small wooden board, with a painted inscription (Zeus Soter), is fixed. The analysis of this scene is a starting point for new considerations regarding the symbolic meaning of the seafaring and of Zeus as protector, in relationship with the cultural and political context of Campania in the second half of the 4th century BC.

Un'idria a figure rosse da Capua (Badisches Landesmuseum di Karlsruhe, B 2400) raffigura la scena d'addio tra un giovane e una donna e la poppa di una nave. La rappresentazione di elementi navali culmina nella stylis, un tipico ornamento della poppa antica, su cui è fissata una piccola tavola di legno, con un'iscrizione dipinta (Zeus Soter). L'analisi di questa scena è un punto di partenza per nuove considerazioni sul significato simbolico della navigazione e di Zeus come protettore, in relazione al contesto culturale e politico della Campania nella seconda metà del IV secolo a.C.

Gods on board: Zeus the Saviour and the stern on a 4th century BC red-figure vase from ancient Capua (Campania, Italy)

Giuseppina Gadaleta
2019

Abstract

Un'idria a figure rosse da Capua (Badisches Landesmuseum di Karlsruhe, B 2400) raffigura la scena d'addio tra un giovane e una donna e la poppa di una nave. La rappresentazione di elementi navali culmina nella stylis, un tipico ornamento della poppa antica, su cui è fissata una piccola tavola di legno, con un'iscrizione dipinta (Zeus Soter). L'analisi di questa scena è un punto di partenza per nuove considerazioni sul significato simbolico della navigazione e di Zeus come protettore, in relazione al contesto culturale e politico della Campania nella seconda metà del IV secolo a.C.
A red-figure hydria from Capua (Badisches Landesmuseum of Karlsruhe, B 2400) depicts the farewell scene between a young man and a woman and a ship’s stern. The representation of naval elements culminates in the stylis, a typical ornamental pole of ancient sterns, upon which a small wooden board, with a painted inscription (Zeus Soter), is fixed. The analysis of this scene is a starting point for new considerations regarding the symbolic meaning of the seafaring and of Zeus as protector, in relationship with the cultural and political context of Campania in the second half of the 4th century BC.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11586/240099
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact