Nel territorio italiano numerose sono cavità sotterranee di origine naturale e antropica, attribuibili a diverse tipologie: cavità carsiche, cave, catacombe, reti idrauliche, frantoi ipogei, chiese rupestri, ecc. Ancora molte di queste cavità appaiono, ad oggi, sconosciute e il numero di quelle censite è in costante aumento, sia per il continuo aggiornamento dei database, sia per il frequente verificarsi di dissesti che le portano alla luce. Numerose associazioni, enti e istituti si occupano della raccolta dei dati che caratterizzano le cavità sotterranee, nel caso di fenomeni di dissesto e nel caso di stabilità, al fine di catalogazione e censimento. Infatti, in letteratura si rinvengono svariate e valide schede che permettono, attraverso check list e campi predefiniti, la raccolta di informazioni qualitative e, spesso, anche quantitative. Conseguentemente, gli Enti preposti al governo del territorio (Comuni, Regione, Autorità di Bacino, Dipartimento della Protezione Civile) si ritrovano a confrontare schede e, quindi, dati, recuperati con finalità differenti.

PROPOSTA DI SCHEDA PER LA CARATTERIZZAZIONE DELLE CAVITÀ SOTTERRANEE: CENSIMENTO, ANALISI DEI FENOMENI DI DISSESTO E VALUTAZIONE DEL RISCHIO RESIDUO

Miccoli M. N.;Fiore A.;Spalluto L.
2015

Abstract

Nel territorio italiano numerose sono cavità sotterranee di origine naturale e antropica, attribuibili a diverse tipologie: cavità carsiche, cave, catacombe, reti idrauliche, frantoi ipogei, chiese rupestri, ecc. Ancora molte di queste cavità appaiono, ad oggi, sconosciute e il numero di quelle censite è in costante aumento, sia per il continuo aggiornamento dei database, sia per il frequente verificarsi di dissesti che le portano alla luce. Numerose associazioni, enti e istituti si occupano della raccolta dei dati che caratterizzano le cavità sotterranee, nel caso di fenomeni di dissesto e nel caso di stabilità, al fine di catalogazione e censimento. Infatti, in letteratura si rinvengono svariate e valide schede che permettono, attraverso check list e campi predefiniti, la raccolta di informazioni qualitative e, spesso, anche quantitative. Conseguentemente, gli Enti preposti al governo del territorio (Comuni, Regione, Autorità di Bacino, Dipartimento della Protezione Civile) si ritrovano a confrontare schede e, quindi, dati, recuperati con finalità differenti.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11586/238971
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact