I cambiamenti climatici in atto, imputabili principalmente all’effetto dell’inquinamento atmosferico, rischiano di produrre danni irreversibili all’ambiente ed alla salute umana. A causa della dimensione sovranazionale del fenomeno si è mobilitata l’intera Comunità internazionale che si è prefissata l’obiettivo di combattere i mutamenti climatici attraverso una modifica del paradigma economico, oggi incentrato sul labour saving e sul consumo di risorse scarse. Un ruolo privilegiato in questa fase di transizione può essere giocato dalla fiscalità, improntata non solo a raccogliere entrate pubbliche ma anche a perseguire l’obiettivo della lotta ai mutamenti climatici. Una riforma dei sistemi tributari nazionali, infatti, funge da catalizzatore per l’implementazione della green economy in un’ottica di sviluppo sostenibile. Le politiche di protezione dell’aria e del clima trovano nei livelli di governo superiori il luogo più idoneo per definire le strategie fiscali volte alla riduzione delle emissioni di carbonio. Nell’ambito dell’attuale scenario italiano di riorganizzazione dei livelli di governo e definizione dei sistemi di fiscalità e finanza locale, anche gli enti territoriali rivestono un ruolo decisivo nell’attuazione delle politiche ambientali, specie attraverso lo strumento tributario. Il volume analizza ed approfondisce le diverse forme di fiscalità ambientale incentrate nella lotta ai cambiamenti climatici avanzando organiche proposte di riforma del sistema tributario. Il processo di riforma dell’ordinamento tributario coinvolge tutti i livelli di governo affinché la lotta contro i cambiamenti climatici sia il fulcro di un nuovo sistema impositivo.

Cambiamenti climatici e green taxes

Claudio Sciancalepore
2016

Abstract

I cambiamenti climatici in atto, imputabili principalmente all’effetto dell’inquinamento atmosferico, rischiano di produrre danni irreversibili all’ambiente ed alla salute umana. A causa della dimensione sovranazionale del fenomeno si è mobilitata l’intera Comunità internazionale che si è prefissata l’obiettivo di combattere i mutamenti climatici attraverso una modifica del paradigma economico, oggi incentrato sul labour saving e sul consumo di risorse scarse. Un ruolo privilegiato in questa fase di transizione può essere giocato dalla fiscalità, improntata non solo a raccogliere entrate pubbliche ma anche a perseguire l’obiettivo della lotta ai mutamenti climatici. Una riforma dei sistemi tributari nazionali, infatti, funge da catalizzatore per l’implementazione della green economy in un’ottica di sviluppo sostenibile. Le politiche di protezione dell’aria e del clima trovano nei livelli di governo superiori il luogo più idoneo per definire le strategie fiscali volte alla riduzione delle emissioni di carbonio. Nell’ambito dell’attuale scenario italiano di riorganizzazione dei livelli di governo e definizione dei sistemi di fiscalità e finanza locale, anche gli enti territoriali rivestono un ruolo decisivo nell’attuazione delle politiche ambientali, specie attraverso lo strumento tributario. Il volume analizza ed approfondisce le diverse forme di fiscalità ambientale incentrate nella lotta ai cambiamenti climatici avanzando organiche proposte di riforma del sistema tributario. Il processo di riforma dell’ordinamento tributario coinvolge tutti i livelli di governo affinché la lotta contro i cambiamenti climatici sia il fulcro di un nuovo sistema impositivo.
978-88-6611-533-5
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11586/231873
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact