Meritevolezza «ambientale» del contratto e transigibilità degli interessi