La ratio della norma in esame è quella di garantire ai discendenti, a seguito della riforma sulla filiazione del 2012/2013, sia nati all’interno del matrimonio, sia al di fuori di esso, i diritti di natura successoria (art. 536, ult. co., c.c.), in via di rappresentazione (art. 467). Risulta superato dall’attuale ampia formulazione “discendenti”, ispirata al principio di unicità dello status di figlio, il dubbio di legittimità costituzionale relativo alla previgente disciplina, che non menzionava i discendenti naturali. La condizione affinché il genitore possa operare il riconoscimento del figlio premorto è che vi siano discendenti di quest’ultimo. Gli interessi dei discendenti sono reputati meritevoli di tutela da parte dell’ordinamento giuridico, a differenza dell’interesse del genitore che effettua il riconoscimento postumo, benché “reale e attuale”.

Commento all'art. 255

Valeria Corriero
2018

Abstract

La ratio della norma in esame è quella di garantire ai discendenti, a seguito della riforma sulla filiazione del 2012/2013, sia nati all’interno del matrimonio, sia al di fuori di esso, i diritti di natura successoria (art. 536, ult. co., c.c.), in via di rappresentazione (art. 467). Risulta superato dall’attuale ampia formulazione “discendenti”, ispirata al principio di unicità dello status di figlio, il dubbio di legittimità costituzionale relativo alla previgente disciplina, che non menzionava i discendenti naturali. La condizione affinché il genitore possa operare il riconoscimento del figlio premorto è che vi siano discendenti di quest’ultimo. Gli interessi dei discendenti sono reputati meritevoli di tutela da parte dell’ordinamento giuridico, a differenza dell’interesse del genitore che effettua il riconoscimento postumo, benché “reale e attuale”.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
CodiceCivile art 255_Commento_Valeria Corriero.pdf

non disponibili

Tipologia: Documento in Versione Editoriale
Licenza: NON PUBBLICO - Accesso privato/ristretto
Dimensione 580.85 kB
Formato Adobe PDF
580.85 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11586/228244
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact