Il d.lgs. 116/2017, nel varare lo statuto unico della magistratura onoraria, interviene sull'ufficio per il processo, regolamentando le modalità di accesso, le funzioni e le attività del giudice onorario di pace. l'obiettivo del legislatore è quello di puntare sulla nuova figura del g.o.p. per far decollare la tanto attesa struttura di supporto dei giudici togati attraverso i rivisitati modelli dell'affiancamento e della delega delle funzioni giurisdizionali, nonché attraverso una più dettagliata disciplina dell'assegnazione dei procedimenti civili.

Il giudice onorario di pace e l'ufficio per il processo

Reali, Giovanna
2018

Abstract

Il d.lgs. 116/2017, nel varare lo statuto unico della magistratura onoraria, interviene sull'ufficio per il processo, regolamentando le modalità di accesso, le funzioni e le attività del giudice onorario di pace. l'obiettivo del legislatore è quello di puntare sulla nuova figura del g.o.p. per far decollare la tanto attesa struttura di supporto dei giudici togati attraverso i rivisitati modelli dell'affiancamento e della delega delle funzioni giurisdizionali, nonché attraverso una più dettagliata disciplina dell'assegnazione dei procedimenti civili.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
G.Reali_estratto foro gennaio 2018 p V c.pdf

non disponibili

Tipologia: Documento in Versione Editoriale
Licenza: NON PUBBLICO - Accesso privato/ristretto
Dimensione 504.09 kB
Formato Adobe PDF
504.09 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11586/223326
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact