L'analogia tomista alla prova: Domenico di Fiandra