La responsabilità degli arbitri ai sensi dell’art. 813 ter c.p.c., è prevista per i danni cagionati alle parti per dolo o colpa grave in una serie di ipotesi individuate dalla norma stessa. È perciò possibile, a seconda delle differenti ipotesi, far valere in giudizio detta responsabilità sia in pendenza del giudizio arbitrale, sia successivamente alla pronuncia del lodo.

Art. 813 ter, aggiornamento c.p.c.

Dalfino, Domenico
2018-01-01

Abstract

La responsabilità degli arbitri ai sensi dell’art. 813 ter c.p.c., è prevista per i danni cagionati alle parti per dolo o colpa grave in una serie di ipotesi individuate dalla norma stessa. È perciò possibile, a seconda delle differenti ipotesi, far valere in giudizio detta responsabilità sia in pendenza del giudizio arbitrale, sia successivamente alla pronuncia del lodo.
9788821769252
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
813ter_cpc.pdf

non disponibili

Tipologia: Documento in Versione Editoriale
Licenza: NON PUBBLICO - Accesso privato/ristretto
Dimensione 133.23 kB
Formato Adobe PDF
133.23 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11586/212600
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact