La responsabilità degli arbitri ai sensi dell’art. 813 ter c.p.c., è prevista per i danni cagionati alle parti per dolo o colpa grave in una serie di ipotesi individuate dalla norma stessa. È perciò possibile, a seconda delle differenti ipotesi, far valere in giudizio detta responsabilità sia in pendenza del giudizio arbitrale, sia successivamente alla pronuncia del lodo.

Art. 813 ter, aggiornamento c.p.c.

Dalfino, Domenico
2018

Abstract

La responsabilità degli arbitri ai sensi dell’art. 813 ter c.p.c., è prevista per i danni cagionati alle parti per dolo o colpa grave in una serie di ipotesi individuate dalla norma stessa. È perciò possibile, a seconda delle differenti ipotesi, far valere in giudizio detta responsabilità sia in pendenza del giudizio arbitrale, sia successivamente alla pronuncia del lodo.
9788821769252
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
813ter_cpc.pdf

non disponibili

Tipologia: Documento in Versione Editoriale
Licenza: NON PUBBLICO - Accesso privato/ristretto
Dimensione 133.23 kB
Formato Adobe PDF
133.23 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11586/212600
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact