La successione a titolo particolare nel diritto controverso di cui all’art. 111 c.p.c., vale a dire il trasferimento non “in universum ius” del diritto oggetto della domanda giudiziale, non toglie che il processo, come regola generale, prosegua tra le parti originarie, salvo l’intervento, volontario o coatto, del successore e comunque ferma restando l’estensione al successore non intervenuto degli effetti della sentenza emessa tra le parti originarie e il suo potere di impugNazione

Art. 111, aggiornamento c.p.c.

Domenico Dalfino
2018

Abstract

La successione a titolo particolare nel diritto controverso di cui all’art. 111 c.p.c., vale a dire il trasferimento non “in universum ius” del diritto oggetto della domanda giudiziale, non toglie che il processo, come regola generale, prosegua tra le parti originarie, salvo l’intervento, volontario o coatto, del successore e comunque ferma restando l’estensione al successore non intervenuto degli effetti della sentenza emessa tra le parti originarie e il suo potere di impugNazione
9788821769252
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
110-111 cpc.pdf

non disponibili

Tipologia: Documento in Versione Editoriale
Licenza: NON PUBBLICO - Accesso privato/ristretto
Dimensione 297.51 kB
Formato Adobe PDF
297.51 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11586/212597
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact