L'Unità Operativa Complessa di Medicina del Lavoro dell'Azienda Ospedaliero - Universitaria Policlinico di Bari si occupa delle diagnosi di malattie professionali e lavoro - correlate. Il numero complessivo delle prestazioni ambulatoriali erogate nel 2016 è stato di 223 (180 per soggetti di sesso maschile, 43 per soggetti di sesso femminile), laddove è stato di oltre 4000 il totale delle visite dei lavoratori inseriti nel circuito di sorveglianza sanitaria. La maggiore prevalenza di patologie asbesto-correlate sul totale delle visite può essere attribuita alla presenza in Regione Puglia di numerose attività lavorative con esposizione professionale ad amianto; inoltre, il 72% dei maschi con una malattia professionale denunciata all'istituto assicurativo, presentava una patologia asbesto-correlata. Pertanto, la partecipazione al progetto MAREL che mira a creare una rete di collaborazione tra diversi centri ospedalieri di Medicina del Lavoro e l'INAIL, permette alla U.O.C. di fruire di informazioni da altri centri d'eccellenza e di fornire a sua volta un importante contributo in termini di conoscenza, prevenzione e qualità dell'assistenza.

The Occupational Medicine Unit , Policlinic, University of Bari Medical School, deals with diagnoses of occupational and work-related diseases. A total of 223 outpatients examinations (180 males, 43 females) in 2016 was made , while over 4000 staff health surveillance medical examinations were performed. A high prevalence of asbestos-related diseases was observed which can be explained by the presence in the Apulia Region of several working activities with a high risk of occupational exposure to asbestos. Moreover, 72% of males with an occupational desease reported to the national insurance institution (INAIL) suffered from an asbestos-related disease. Therefore, participation in the MAREL project, which aims to create a network among Occupational Medicine Units and INAIL, will allow the Unit to receive information from other excellence centers, and will thus provide an important contribution in terms of knowledge, disease prevention and health care quality.

Le prestazioni ambulatoriali erogate dall'Unità Operativa Complessa di Medicina del Lavoro dell'A.O.U.C. Policlinico di Bari

Luigi Vimercati
;
Nunzia Anna Schiavulli;Linda Macinagrossa;Luigi De Maria;Francesco Birtolo;Antonio Caputi;Maria Franca Gatti;Graziana Intranuovo;Angela Longo;Giovanni Maria Ferri.
2017

Abstract

The Occupational Medicine Unit , Policlinic, University of Bari Medical School, deals with diagnoses of occupational and work-related diseases. A total of 223 outpatients examinations (180 males, 43 females) in 2016 was made , while over 4000 staff health surveillance medical examinations were performed. A high prevalence of asbestos-related diseases was observed which can be explained by the presence in the Apulia Region of several working activities with a high risk of occupational exposure to asbestos. Moreover, 72% of males with an occupational desease reported to the national insurance institution (INAIL) suffered from an asbestos-related disease. Therefore, participation in the MAREL project, which aims to create a network among Occupational Medicine Units and INAIL, will allow the Unit to receive information from other excellence centers, and will thus provide an important contribution in terms of knowledge, disease prevention and health care quality.
L'Unità Operativa Complessa di Medicina del Lavoro dell'Azienda Ospedaliero - Universitaria Policlinico di Bari si occupa delle diagnosi di malattie professionali e lavoro - correlate. Il numero complessivo delle prestazioni ambulatoriali erogate nel 2016 è stato di 223 (180 per soggetti di sesso maschile, 43 per soggetti di sesso femminile), laddove è stato di oltre 4000 il totale delle visite dei lavoratori inseriti nel circuito di sorveglianza sanitaria. La maggiore prevalenza di patologie asbesto-correlate sul totale delle visite può essere attribuita alla presenza in Regione Puglia di numerose attività lavorative con esposizione professionale ad amianto; inoltre, il 72% dei maschi con una malattia professionale denunciata all'istituto assicurativo, presentava una patologia asbesto-correlata. Pertanto, la partecipazione al progetto MAREL che mira a creare una rete di collaborazione tra diversi centri ospedalieri di Medicina del Lavoro e l'INAIL, permette alla U.O.C. di fruire di informazioni da altri centri d'eccellenza e di fornire a sua volta un importante contributo in termini di conoscenza, prevenzione e qualità dell'assistenza.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
ARTICOLO SU MEDLAV__.pdf

non disponibili

Tipologia: Documento in Versione Editoriale
Licenza: NON PUBBLICO - Accesso privato/ristretto
Dimensione 4.21 MB
Formato Adobe PDF
4.21 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11586/212245
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus 0
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact