L’interpretazione autentica del contratto tra esigenze di accertamento e principio di conservazione