L'analisi di un fenomeno localizzato sul territorio assume grande importanza sia al livello conoscitivo sia al livello operativo. Nella presente nota considereremo delle unità statistiche georeferenzia¬te, ossia corredate da coppie di coordinate che ne individuano la localizza¬zione sul territorio. Nel caso di un territorio molto limitato si può far riferi¬mento ad una sua rappresentazione piana, in cui le coordinate sono le ascisse e le ordinate di un riferimento cartesiano. Nel caso di un territorio molto ampio appare, invece, più opportuno far riferimento ad una rappresentazione sferica, in cui le coordinate sono quelle geografiche, date dalle longitudini e dalle latitudini delle unità statistiche. La misura della posizione media del fenomeno sul territorio è individuata dal baricentro del fenomeno, la misura della variabilità del fenomeno sul territorio può essere individuata da un indice di dispersione territoriale, ossia da una media delle distanze delle singole localizzazioni dal baricentro, o da un indice di disuguaglianza territoriale, ossia da una media delle distanze tra coppie di localizzazioni. Per la migliore interpretazione sia delle misure di posizione che delle misure di variabilità del fenomeno sul territorio appare opportuno mettere a confronto il baricentro e la dispersione territoriale del fenomeno con il baricentro e la dispersione territoriale del territorio. Finalità di questa nota è quella di presentare le formule del baricentro e della dispersione territoriale in un territorio. Ciò sia per il caso di un territorio piano che per il caso di un territorio sferico.

Misure di posizione e di variabilità territoriali

VIOLA, Domenico;
2009

Abstract

L'analisi di un fenomeno localizzato sul territorio assume grande importanza sia al livello conoscitivo sia al livello operativo. Nella presente nota considereremo delle unità statistiche georeferenzia¬te, ossia corredate da coppie di coordinate che ne individuano la localizza¬zione sul territorio. Nel caso di un territorio molto limitato si può far riferi¬mento ad una sua rappresentazione piana, in cui le coordinate sono le ascisse e le ordinate di un riferimento cartesiano. Nel caso di un territorio molto ampio appare, invece, più opportuno far riferimento ad una rappresentazione sferica, in cui le coordinate sono quelle geografiche, date dalle longitudini e dalle latitudini delle unità statistiche. La misura della posizione media del fenomeno sul territorio è individuata dal baricentro del fenomeno, la misura della variabilità del fenomeno sul territorio può essere individuata da un indice di dispersione territoriale, ossia da una media delle distanze delle singole localizzazioni dal baricentro, o da un indice di disuguaglianza territoriale, ossia da una media delle distanze tra coppie di localizzazioni. Per la migliore interpretazione sia delle misure di posizione che delle misure di variabilità del fenomeno sul territorio appare opportuno mettere a confronto il baricentro e la dispersione territoriale del fenomeno con il baricentro e la dispersione territoriale del territorio. Finalità di questa nota è quella di presentare le formule del baricentro e della dispersione territoriale in un territorio. Ciò sia per il caso di un territorio piano che per il caso di un territorio sferico.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11586/20038
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact