Matteo Tondi, il viaggio come ricerca