Una fistula aquaria della res publica Cumanorum è conservata nel Museo di Stato della Repubblica di San Marino, alla quale fu donata. A Cumae, la fistula era parte delle condotte che distribuivano l'acqua proveniente dall'acquedotto del Serino costruito da Augusto prima del 10 d.C, ed alimentavano, tra l'altro terme e fontane pubbliche, espressione dell'evergetismo di notabili locali, connesso al rinnovamento urbanistico della città in età augustea. Il testo epigrafico attesta che l'acqua apparteneva al patrimonio dei Cumani, una volta immessa dall'acquedotto nella derivazione di loro pertinenza, essendo stata verosimilmente loro donata dal principe.

A fistula aquaria of the res publica Cumanorum is preserved – after an endowment – in the National Museum of the Republic of San Marino. This fistula was part of the Cuman pipelines that distributed the water coming from Serino’s aqueduct (built by the emperor Augustus before 10 AD). The pipelines fed also thermae and public fountains, built up by local euergetes in connection to the renewal of the city in the Augustan age. The inscription attests that the water – once entered from the aqueduct in the city pipelines – belonged to the heritage of the Cumans, since it was probably donated to the community by the Emperor.

Una "fistula aquaria" della "res publica cumanorum" a San Marino

GALLO, ANNAROSA
2015

Abstract

A fistula aquaria of the res publica Cumanorum is preserved – after an endowment – in the National Museum of the Republic of San Marino. This fistula was part of the Cuman pipelines that distributed the water coming from Serino’s aqueduct (built by the emperor Augustus before 10 AD). The pipelines fed also thermae and public fountains, built up by local euergetes in connection to the renewal of the city in the Augustan age. The inscription attests that the water – once entered from the aqueduct in the city pipelines – belonged to the heritage of the Cumans, since it was probably donated to the community by the Emperor.
Una fistula aquaria della res publica Cumanorum è conservata nel Museo di Stato della Repubblica di San Marino, alla quale fu donata. A Cumae, la fistula era parte delle condotte che distribuivano l'acqua proveniente dall'acquedotto del Serino costruito da Augusto prima del 10 d.C, ed alimentavano, tra l'altro terme e fontane pubbliche, espressione dell'evergetismo di notabili locali, connesso al rinnovamento urbanistico della città in età augustea. Il testo epigrafico attesta che l'acqua apparteneva al patrimonio dei Cumani, una volta immessa dall'acquedotto nella derivazione di loro pertinenza, essendo stata verosimilmente loro donata dal principe.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Gallo - Fistula Cuma.pdf

non disponibili

Tipologia: Documento in Post-print
Licenza: NON PUBBLICO - Accesso privato/ristretto
Dimensione 1.39 MB
Formato Adobe PDF
1.39 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11586/186178
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact