Il fenomeno di maggior rilievo che ha caratterizzato la struttura della popolazione italiana del XX secolo ed ancor più contraddistinguerà il XXI secolo è l’invecchiamento della popolazione. Per “invecchiamento demografico” si intende l’aumento dell’incidenza della popolazione anziana sulla popolazione totale. Detto fenomeno per i paesi a sviluppo avanzato, in particolare per l’Italia degli ultimi 50 anni, viene assumendo valori sempre più elevati. Ciò pur essendo “un trionfo dello sviluppo e quindi uno dei grandi successi dell’umanità” tuttavia desta non poche preoccupazioni poiché implica conseguenze di ampia portata per tutti i settori della società prospettando un gran numero di sfide da dover affrontare. Invero, le sfide riguarderanno il sistema economico e produttivo ma, al tempo stesso, ciò potrebbe implicare anche opportunità, da tenere in debito conto, derivanti da un nuovo equilibrio numerico tra le generazioni. In questo saggio intendiamo focalizzare l’attenzione sul fenomeno invecchiamento relativo al periodo che va dal censimento del 1951 al 1° gennaio 2015. Solitamente gli indici che si costruiscono per la misura del grado di invecchiamento di una popolazione sono l’indice di vecchiaia dato dal rapporto tra gli ultrasessantacinquenni e la popolazione giovanile e l’indice di invecchiamento dato dal rapporto tra gli ultrasessantacinquenni e la popolazione totale. Nella presente nota utilizzeremo quest’ultimo indicatore, ritenuto adeguatamente sufficiente a stabilire se una popolazione è “vecchia”.

Il panorama dell'invecchiamento demografico nell'attuale situazione italiana.

SACCO, Giuseppina;SACCO, Pietro
2016

Abstract

Il fenomeno di maggior rilievo che ha caratterizzato la struttura della popolazione italiana del XX secolo ed ancor più contraddistinguerà il XXI secolo è l’invecchiamento della popolazione. Per “invecchiamento demografico” si intende l’aumento dell’incidenza della popolazione anziana sulla popolazione totale. Detto fenomeno per i paesi a sviluppo avanzato, in particolare per l’Italia degli ultimi 50 anni, viene assumendo valori sempre più elevati. Ciò pur essendo “un trionfo dello sviluppo e quindi uno dei grandi successi dell’umanità” tuttavia desta non poche preoccupazioni poiché implica conseguenze di ampia portata per tutti i settori della società prospettando un gran numero di sfide da dover affrontare. Invero, le sfide riguarderanno il sistema economico e produttivo ma, al tempo stesso, ciò potrebbe implicare anche opportunità, da tenere in debito conto, derivanti da un nuovo equilibrio numerico tra le generazioni. In questo saggio intendiamo focalizzare l’attenzione sul fenomeno invecchiamento relativo al periodo che va dal censimento del 1951 al 1° gennaio 2015. Solitamente gli indici che si costruiscono per la misura del grado di invecchiamento di una popolazione sono l’indice di vecchiaia dato dal rapporto tra gli ultrasessantacinquenni e la popolazione giovanile e l’indice di invecchiamento dato dal rapporto tra gli ultrasessantacinquenni e la popolazione totale. Nella presente nota utilizzeremo quest’ultimo indicatore, ritenuto adeguatamente sufficiente a stabilire se una popolazione è “vecchia”.
978-88-88793-99-3
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Il panorama dell'invecchiamento demografico nell'attuale situazione italiana.pdf

non disponibili

Tipologia: Documento in Versione Editoriale
Licenza: NON PUBBLICO - Accesso privato/ristretto
Dimensione 152.55 kB
Formato Adobe PDF
152.55 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11586/184531
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact