Dopo la sconfitta di Caporetto, nell'autunno del 1917, gli alleati dell'Intesa cercano di contribuire alla tenuta miliatre dell'Italia, la quale, tuttavia, riesce e vincere la battaglia di arresto e contenimento dopo la rottura del fronte. I britannici recano un aiuto militare di alcune divisioni, alcuni corpi delle quali saranno di indubbio rilievo nella battaglia del giugno successivo, decisiva ai fini della vittoria finale. Il caso è interessante ai fini dell'indagine della natura delle relazioni militari e diplomatiche interalleate nel corso della Grande Guerra.

Brothers of Arms: l'alleanza militare italo-britannica nel Primo Conflitto Mondiale.

Nicola Neri
2016

Abstract

Dopo la sconfitta di Caporetto, nell'autunno del 1917, gli alleati dell'Intesa cercano di contribuire alla tenuta miliatre dell'Italia, la quale, tuttavia, riesce e vincere la battaglia di arresto e contenimento dopo la rottura del fronte. I britannici recano un aiuto militare di alcune divisioni, alcuni corpi delle quali saranno di indubbio rilievo nella battaglia del giugno successivo, decisiva ai fini della vittoria finale. Il caso è interessante ai fini dell'indagine della natura delle relazioni militari e diplomatiche interalleate nel corso della Grande Guerra.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
I-GB.pdf

accesso aperto

Tipologia: Documento in Pre-print
Licenza: NON PUBBLICO - Accesso privato/ristretto
Dimensione 130.16 kB
Formato Adobe PDF
130.16 kB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11586/180679
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact