La commissione di massimo scoperto fra usura, trasparenza e parziale divieto