Il saggio muove dell'analisi della crisi degli Stati-Nazione, divenuta evidente dopo la Prima guerra mondiale. L'Europa è presa nella morsa dei nazionalismi. Pensatori come Ortega e Schmitt forniscono un'analisi particolareggiata di tale crisi. Tuttavia solo dopo la Seconda guerra mondiale, in Europa si riesce a rifondare una idea di democrazia che pone al proprio centro la pace e il reciproco riconoscimento degli schieramenti politici. Il saggio ritrova nel concetto habermasiano di "situazione ideale comunicativa" la fondazione teorica di tale idea di democrazia.

Dai nazionalismi al sovranazionale

BISIGNANI, Adelina Rita
2016

Abstract

Il saggio muove dell'analisi della crisi degli Stati-Nazione, divenuta evidente dopo la Prima guerra mondiale. L'Europa è presa nella morsa dei nazionalismi. Pensatori come Ortega e Schmitt forniscono un'analisi particolareggiata di tale crisi. Tuttavia solo dopo la Seconda guerra mondiale, in Europa si riesce a rifondare una idea di democrazia che pone al proprio centro la pace e il reciproco riconoscimento degli schieramenti politici. Il saggio ritrova nel concetto habermasiano di "situazione ideale comunicativa" la fondazione teorica di tale idea di democrazia.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
A.Bisignani_Dai nazionalismi al sovranazionale.pdf

non disponibili

Tipologia: Documento in Post-print
Licenza: NON PUBBLICO - Accesso privato/ristretto
Dimensione 3.67 MB
Formato Adobe PDF
3.67 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11586/173775
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact