Il contributo analizza alcune personalità di spicco dell’area campana, approfondendo in particolare alcuni aspetti legati al pellegrinaggio “rurale” alla tomba di San Felice a Nola-Cimitile, come descritto da Paolino di Nola, le cui opere possono essere considerate una fonte per la ricostruzione di taluni aspetti del cristianesimo dell’Italia meridionale. L'attenzione è stata concentrata sulla commistione di usanze e pratiche cultuali pagane con motivi spirituali legati al cristianesimo che, dalla seconda metà del IV secolo, si diffuse negli ambienti rurali pagani.

Il pellegrinaggio rurale alla tomba di S. Felice a Nola

AULISA, Immacolata
2005

Abstract

Il contributo analizza alcune personalità di spicco dell’area campana, approfondendo in particolare alcuni aspetti legati al pellegrinaggio “rurale” alla tomba di San Felice a Nola-Cimitile, come descritto da Paolino di Nola, le cui opere possono essere considerate una fonte per la ricostruzione di taluni aspetti del cristianesimo dell’Italia meridionale. L'attenzione è stata concentrata sulla commistione di usanze e pratiche cultuali pagane con motivi spirituali legati al cristianesimo che, dalla seconda metà del IV secolo, si diffuse negli ambienti rurali pagani.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11586/16848
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact