In attuazione del Protocollo sul Welfare, la L. 247/2007, dopo aver posto il limite dei 36 mesi alla durata complessiva del lavoro a termine, lo ha reso valicabile attraverso un procedimento in sede amministrativa, che prevede il coinvolgimento sindacale. L’Autore analizza tale meccanismo, soffermandosi sui problemi interpretativi ed applicativi che esso pone.

La reiterazione assistita del contratto di lavoro a termine / VOZA R. - In: IL LAVORO NELLA GIURISPRUDENZA. - ISSN 1591-4178. - (2010), pp. 221-228.

La reiterazione assistita del contratto di lavoro a termine

VOZA, Roberto
2010

Abstract

In attuazione del Protocollo sul Welfare, la L. 247/2007, dopo aver posto il limite dei 36 mesi alla durata complessiva del lavoro a termine, lo ha reso valicabile attraverso un procedimento in sede amministrativa, che prevede il coinvolgimento sindacale. L’Autore analizza tale meccanismo, soffermandosi sui problemi interpretativi ed applicativi che esso pone.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11586/16447
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact