Nonostante la recidiva abbia rivelato la sua incapacità a conseguire obiettivi di prevenzione generale e speciale, essa continua a rappresentare nel sistema penale francese uno strumento centrale nella lotta alla criminalità. L’inasprimento della disciplina attuato dal Legislatore a partire dal 2005 e culminato con la Legge n.1198 del 10 agosto 2007, che introduce - tra l’altro - il sistema delle c.d. pene minime (peines plancher), se da un lato soddisfa le aspettative di difesa sociale, dall’altro pone non lievi problemi di compatibilità con i principi dell’ordinamento giuridico.

La recidiva nell'ordinamento penale francese

Persio Porzia Teresa
2008

Abstract

Nonostante la recidiva abbia rivelato la sua incapacità a conseguire obiettivi di prevenzione generale e speciale, essa continua a rappresentare nel sistema penale francese uno strumento centrale nella lotta alla criminalità. L’inasprimento della disciplina attuato dal Legislatore a partire dal 2005 e culminato con la Legge n.1198 del 10 agosto 2007, che introduce - tra l’altro - il sistema delle c.d. pene minime (peines plancher), se da un lato soddisfa le aspettative di difesa sociale, dall’altro pone non lievi problemi di compatibilità con i principi dell’ordinamento giuridico.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11586/14598
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact