L'ALTRA FACCIA DELLA METROPOLI:LE PERSONE SENZA DIMORA A BARI