I NEGOZI SULLE "CASE POPOLARI"