Nella poesia elegiaca latina il motivo di ascendenza epica della tempesta subisce una riconversione in chiave soggettiva e simbolica: scopo del contributo è quello di mettere a confronto il diverso atteggiamento di Properzio e Ovidio nei confronti di un topos che, nel caso di Properzio 1,17, concorre a ribadire il suo status di poeta elegiaco, mentre in Ov. Trist. 1,2, offre al poeta l'occasione per attuare uno sconfinamento tra epica ed elegia.

IL MOTIVO DELLA TEMPESTA IN PROPERZIO E OVIDIO

CICCARELLI, Irma
2004

Abstract

Nella poesia elegiaca latina il motivo di ascendenza epica della tempesta subisce una riconversione in chiave soggettiva e simbolica: scopo del contributo è quello di mettere a confronto il diverso atteggiamento di Properzio e Ovidio nei confronti di un topos che, nel caso di Properzio 1,17, concorre a ribadire il suo status di poeta elegiaco, mentre in Ov. Trist. 1,2, offre al poeta l'occasione per attuare uno sconfinamento tra epica ed elegia.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11586/12353
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact