L’eredità di Avicenna